Io c’ero

Ti sarà capitato diverse volte, che c’eri quando è stato bello esserci, e lo ricordi.

Quella volta in cui quel chitarrista ha fatto il miglior assolo di sempre.

Naxos

O quando quel calciatore, ha centrato la porta, salvando la partita al 90 esimo.

L’hai visto perché c’eri.

C’eri perché ci sei sempre stato, in realtà. Quanti concerti e quante partite ti sei visto in cui non accadeva niente di niente!

Così puoi dire di aver amato qualcuno davvero se “c’eri”.

C’eri quando ti ha sorriso felice per una bella notizia.

C’eri quando ti ha stretto la mano forte mentre decollava l’aereo. 

C’eri nella sala d’aspetto del dentista e aveva timore.

O mentre gli facevano la riabilitazione al braccio che si era rotto.

C’eri perché eri lì anche nelle giornate in cui non accadeva nulla e i giorni volavano via come il vento.

Ma se ci sei stato quella volta, in cui accadeva qualcosa di importante e significativo, vuol dire che in realtà ci sei sempre stato.

Allora puoi dire di aver amato.

F.

 

 

Post pubblicato sul mio blog il giorno 24/06/2019.

« | »

Vuoi lasciare un commento?